Misure Restrittive Consiglio di Sicurezza ONU

Al fine di contrastare il terrorismo e il suo finanziamento, nella consapevolezza che il fenomeno terroristico in tutte le sue forme e manifestazioni costituisce una delle minacce più gravi alla pace e alla sicurezza globali, la Repubblica di San Marino da anni si è attivata per recepire nel proprio ordinamento le misure restrittive adottate con Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nei confronti di individui, gruppi e imprese associati ad organizzazioni e di Paesi che alimentano e supportano il terrorismo e il suo finanziamento, nonché gli aggiornamenti alle liste di persone fisiche e giuridiche oggetto delle suddette misure restrittive, redatte e costantemente aggiornate dai vari Comitati istituiti dal Consiglio di Sicurezza.

Tali misure comprendono:
• il congelamento dei fondi e delle risorse economiche detenute o controllate, direttamente o indirettamente, da persone, enti o gruppi inclusi nelle liste predisposte dagli appositi Comitati delle Nazioni Unite;
• le restrizioni di natura commerciale, incluse quelle commerciali all’importazione o all’esportazione e gli embarghi sulle armi;
• le restrizioni di natura finanziaria, inclusa l’assistenza finanziaria e il divieto alla prestazione di servizi finanziari;
• le restrizioni di altra natura, incluse le restrizioni all’assistenza tecnica, il divieto di viaggio, il divieto di ingresso o di transito, le sanzioni diplomatiche e la sospensione della cooperazione.

Le modifiche alle liste, così come comunicate dal Consiglio di Sicurezza, sono consultabili suddivise per data nell’elenco qui collegato.
E’ inoltre disponibile la Lista Consolidata, costantemente aggiornata dal Consiglio di Sicurezza, che raggruppa tutti gli elenchi di persone fisiche e giuridiche oggetto delle misure restrittive.

 


 


 
 
 

Repubblica di San Marino

Palazzo Begni, Contrada Omerelli n. 31 - 47890 San Marino
segreteria.affariesteri@gov.sm - www.esteri.sm
T +378 (0549) 882 302
F +378 (0549) 882 814