Link

Come?
 

La presentazione della domanda di adozione all’Autorità Giudiziaria è propedeutica all’avvio del procedimento di accertamento dell’idoneità all’adozione, svolto dal Servizio Minori.
Tale richiesta deve essere corredata dai seguenti documenti:

- certificato di cittadinanza
- certificato di residenza
- certificato penale generale
- certificato dei carichi pendenti
- certificato relativo alla capacità civile
- documentazione atta a comprovare i redditi e il patrimonio della famiglia
-certificato medico di sana e robusta costituzione rilasciato dall’Autorità Sanitaria della Repubblica di San Marino
-stato di famiglia
-certificato di matrimonio per le coppie.

La documentazione non deve avere data anteriore a tre mesi.

Accertato negli adottanti il possesso dei requisiti previsti dalla Legge 26 aprile 1986 n. 49 e acquisita la relazione del Servizio Minori che, dopo accurata indagine psico-sociale, valuta positivamente l’idoneità educativa degli aspiranti all’adozione, l’Autorità Giudiziaria emette un Decreto d’idoneità all’adozione.

In questa fase gli aspiranti all’adozione devono scegliere:
- se adottare un minore proveniente da un Paese membro della Convenzione dell’Aja o da un altro Paese
- se optano per un Paese Aja, devono anche scegliere per quale tramite svolgere la procedura adottiva: se con l’Ufficio Adozioni Internazionali o con uno degli enti autorizzati all’adozione internazionale.
 

 



 
 
 

Repubblica di San Marino

Palazzo Begni, Contrada Omerelli n. 31 - 47890 San Marino
segreteria.affariesteri@gov.sm - www.esteri.sm
T +378 (0549) 882 302
F +378 (0549) 882 814