Segreteria di Stato per gli Affari Esteri - Repubblica di San Marinohttp://www.esteri.sm/on-line/rss.jsp?instance=2&channel=1000002&idArticleLevel=1000010&size=10&idXsl=3&node=1000042Notizie e comunicati della Segreteria di Stato per gli Affari EsteriPrecauzioni per i viaggi in Turchiahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008544.html In riferimento all’avviso diramato dall’Unità di Crisi della Farnesina in data 27 luglio, tuttora valido, e al permanere delle forti criticità nella situazione politica e civile in Turchia, la Segreteria di Stato agli Affari Esteri e Politici interviene per raccomandare particolare attenzione e cautela ai sammarinesi che intendano recarsi nel Paese. Ciò in ragione dell’ulteriore e progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza e dell’allerta per possibili ulteriori attentati terroristici dopo quello avvenuto nella città di Suruç, vicino al confine con la Siria, che lo scorso 20 luglio ha causato decine di morti e feriti.Coloro che già si dovessero trovare in territorio turco, sono invitati a evitare luoghi affollati e assembramenti, soprattutto nelle aree a ridosso del confine con la Siria e l’Iraq; il rischio è di venire coinvolti in manifestazioni di protesta nei quartieri a maggioranza curda nelle principali città del Paese, soprattutto nelle province dell’est e del sud-est. Si consiglia pertanto di seguire con estremo scrupolo eventuali indicazioni impartite in loco dalle Autorità turche di pubblica sicurezza e di osservare le seguenti precauzioni:- rimanere in stretto contatto con il proprio tour operator;- informarsi circa l’evolvere della situazione nell’area consultando il sito www.viaggiaresicuri.it gestito dall’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri italiano. San Marino, 3 agosto 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriIncontro con le categorie economiche sul tema UEhttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008553.html In relazione alle trattative in corso con l’Unione Europea, ha avuto luogo questo pomeriggio, a Palazzo Begni, un incontro condotto dalla Direzione Affari Europei del Dipartimento Affari Esteri, al quale sono stati invitati i rappresentanti delle associazioni di categoria sammarinesi. Alla presenza del consulente del Governo, prof. Roberto Baratta, sono state illustrate nello specifico le tematiche e gli argomenti tecnici oggetto della prossima trattativa, fissata, nella sua prima tornata, per il 22 e 23 settembre a Bruxelles. Al Segretario di Stato Pasquale Valentini il compito di introdurre i lavori, che da qualche mese sono entrati nel vivo. Dopo le consultazioni bilaterali dei mesi scorsi fra la Commissione Europea e le delegazioni tecniche dei tre Piccoli Stati, volte a predisporre il quadro istituzionale comune dell’accordo di associazione, il negoziato prosegue ed entra nel merito. Sarà la liberà di circolazione delle merci all’interno del mercato unico il primo argomento ad essere considerato e per il quale la Commissione Europea avrà modo di illustrare il corpus normativo che lo regola; argomento, fra l’altro, non del tutto nuovo per San Marino, che con l’UE ha già in essere un accordo di cooperazione e unione doganale, che comprende al suo interno già diversi aspetti in questo settore.Si tratta pertanto di stabilire fin da ora, con la massima condivisione di tutti i soggetti interessati, le modalità operative e i contributi, affinché gli incontri di settembre possano svolgersi in piena consapevolezza: delle reali esigenze del Paese, delle peculiarità irrinunciabili, dei cambiamenti che ne deriveranno. L’invito rivolto ai presenti è stato quello di lavorare insieme, la politica e la società, al fine di individuare i settori di maggiori interesse sammarinese, sui quali, a tempo debito, dovrà essere posta particolare attenzione. A tal riguardo, ogni indicazione in merito proveniente dal mondo degli imprenditori e delle libere professioni sarà estremamente utile al Governo per definire le opportune linee negoziali. San Marino, 29 luglio 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriNuovi Ambasciatori accreditatihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008545.html Questa mattina, a Palazzo Pubblico, dinnanzi agli Eccellentissimi Capitani Reggenti, Andrea Belluzzi e Roberto Venturini, quattro nuovi Ambasciatori Straordinari e Plenipotenziari accreditati presso la Repubblica hanno presentato le proprie Lettere Credenziali nell’ambito della tradizionale Cerimonia, introdotta dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Pasquale Valentini.Si tratta dei seguenti alti diplomatici:S.E. Catherine Colonna, Ambasciatore di Francia, S.E. Domingo P. Nolasco, Ambasciatore della Repubblica delle Filippine, S.E. Tomasz Orlowski, Ambasciatore della Repubblica di Polonia e S.E. Lee Yong-joon, Ambasciatore della Repubblica di Corea.Nel pomeriggio di ieri, Valentini ha ricevuto a colloquio tutti i nuovi accreditati per un confronto sui principali temi oggetto del rapporto bilaterale e in ordine alle possibilità di cooperazione nel contesto degli Organismi multilaterali. San Marino, 16 luglio 2015/1714 d.f.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriGiuramento del Col. Faraone, neo Comandante della Gendarmeriahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008552.html Si è svolto questa mattina, a Palazzo Begni, il giuramento del Colonnello Maurizio Faraone, nuovo Comandante del Corpo della Gendarmeria, la cui nomina era stata approvata a maggioranza dal Consiglio Grande e Generale nella seduta del 22 maggio scorso.Presenti alla cerimonia il Responsabile istituzionale con delega ai Corpi Militari, Pasquale Valentini, il Segretario di Stato per il Turismo, Teodoro Lonfernini, le più alte cariche militari, i rappresentanti del Congresso Militare, i Comandanti dei Corpi Militari e dei Corpi di Polizia.Ai sensi della Legge n. 15 del 26 gennaio 1990, il Colonnello Faraone ha prestato giuramento sulla formula pronunciata dal Comandante Superiore delle Milizie, il Generale Leonardo Lonfernini; attraverso tale formula, il militare vincola solennemente la propria parola d’onore.Soddisfazione è stata espressa da parte del Segretario di Stato Valentini che, nel richiamare il completamento dell’investitura attraverso l’odierna solenne cerimonia militare, ha sottolineato la rilevanza del ruolo e la necessità di sostenere il mandato attribuitogli, con la volontà di pervenire al riordino dei Corpi.Il Colonnello Faraone è stato poi ricevuto in Udienza privata dagli Eccellentissimi Capitani Reggenti. San Marino, 10 luglio 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriRicorrenza del XX anniversario del genocidio di Srebrenicahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008550.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri rende noto che, in occasione della ricorrenza del ventesimo anniversario del genocidio di Srebrenica, è stato indirizzato al Presidente della Bosnia ed Erzegovina, Sua Eccellenza Mladen Ivanic, un messaggio dei Capitani Reggenti, Andrea Belluzzi e Roberto Venturini, per “esprimere i sentimenti di fraterna vicinanza e viva solidarietà a Lei e a tutto il Popolo della Bosnia ed Erzegovina, cosi duramente provato dal peggior crimine di guerra compiuto in Europa dalla fine della Seconda guerra mondiale”.La Reggenza ha così proseguito: “Di fronte ai recenti fenomeni di recrudescenza di odio e di barbarie, riteniamo sia quanto mai necessario continuare tutti, in modo fermo ed inequivocabile, a levare la propria voce per difendere quei valori irrinunciabili di rispetto dell’altro, di tolleranza, di rifiuto dell’odio e della violenza e di solidarietà sui quali si fonda ogni civile e pacifica convivenza e la nostra stessa identità europea.Con questo spirito e con la consapevolezza che il ricordo possa costituire un monito per il nostro futuro, il Consiglio Grande e Generale di questa antica Repubblica ha adottato il 24 aprile scorso un Ordine del Giorno per ribadire l’impegno del nostro Paese a svolgere un ruolo vigile e attivo nella difesa degli inviolabili diritti degli esseri umani e per dedicare la Giornata Internazionale della Pace, che si celebra il 21 settembre, alla memoria di tutti i genocidi, ovunque perpetrati”.La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri rende altresì noto che nella giornata di domani, in rappresentanza del Governo di San Marino, il Console Generale della Repubblica di San Marino a Sarajevo, Sead Kresevljakovic, assisterà alla commemorazione in programma al Centro Memoriale della Città di Srebrenica. San Marino, 10 luglio 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriTirocini presso le Missioni all'esterohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008438.html La Segreteria di Stato agli Affari Esteri informa che anche nel periodo settembre/dicembre 2015 verranno attivati stage non retribuiti rivolti a giovani sammarinesi presso alcune Missioni Permanenti di San Marino all’estero. I tirocini hanno l’obiettivo di offrire una conoscenza diretta delle attività svolte dalle Missioni sammarinesi nelle sedi internazionali e delle attività delle Organizzazioni Internazionali stesse.Nello specifico si tratta di due tirocini presso la sede di Vienna (Ambasciata e Missione Permanente presso l’ONU, l’OSCE, il CTBTO e l’AIEA), uno presso la sede di Ginevra (Missione Permanente presso l’ONU e le altre Organizzazioni internazionali in Svizzera), uno presso la sede di New York (Missione Permanente presso l’ONU) e uno presso la sede di Bruxelles (Ambasciata, Missione presso l’Unione Europea). I requisiti richiesti sono i seguenti:- cittadinanza sammarinese;- buona conoscenza della lingua inglese e, per le sedi di Ginevra e Bruxelles, della lingua francese;- laurea o iscrizione a un corso universitario (a partire dal III anno), preferibilmente in giurisprudenza, economia, scienze politiche, scienze diplomatiche o, in aggiunta, per la sede di Bruxelles, in area scientifica;- conoscenza delle Organizzazioni Internazionali e, per la sede di Bruxelles, dei meccanismi di funzionamento dell'Unione Europea.Gli interessati potranno inviare la propria candidatura via email all’indirizzo dipartimentoaffariesteri@pa.sm entro il 18 agosto 2015. Alla domanda dovranno essere allegati il curriculum vitae et studiorum, una lettera motivazionale e l’indicazione della sede o delle sedi per le quali si presenta la candidatura. La valutazione delle candidature avverrà tramite l’esame del curriculum, delle motivazioni e, se necessario, di un colloquio, che potrà avvenire anche a distanza. Per ulteriori informazioni rivolgersi al Dipartimento Affari Esteri (tel. 0549 88 21 56). San Marino, 8 luglio 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriRinnovata e ampliata la sezione UE del sitohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008414.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri ha il piacere di rendere noto che la sezione del proprio sito dedicata ai rapporti tra San Marino e l’Unione Europea è stata ulteriormente ampliata e arricchita di nuova documentazione, già disponibile per la consultazione.L’aggiornamento si è reso necessario in seguito all’avvio, lo scorso 18 marzo, dei negoziati per la sottoscrizione di uno o più Accordi di Associazione tra l'Unione Europea e i tre piccoli Stati d'Europa, le cui discussioni con i competenti Servizi della Ue vertono attualmente sulla cornice istituzionale che regolamenterà tale processo di associazione. All’interno della parte del sito rinnovata è stata aggiunta, a cura della Direzione Affari Europei, una sezione contenente alcune schede informative sul modello delle FAQ - Frequently Asked Questions (domande più frequenti), concepite per rispondere alle richieste, alle critiche e alle curiosità più diffuse in tema di Unione Europea, di Accordo di Associazione e delle possibili conseguenze per San Marino derivanti dalla sottoscrizione di tale Accordo.Sono cinque le schede ad oggi presenti nel sito: la prima è di natura generale, e risponde ad alcune domande in merito a cosa sia l'Unione Europea; la seconda si sofferma sulle principali istituzioni europee, mentre quella successiva fornisce alcune essenziali informazioni sul sistema delle competenze della Ue. Le ultime due sono quelle più specifiche, e riguardano rispettivamente il processo di associazione alla Ue (ripercorrendone le tappe storiche principali, gli sviluppi, anche più recenti, nel tentativo di fornire elementi di risposta alla domanda "Perché San Marino si associa alla Ue?") e il futuro accordo di associazione tra San Marino e la Ue che, tra gli altri aspetti menzionati, risponde ad esempio al quesito "Quali sono le aree non coperte dall'Accordo?".La sezione sarà presto integrata da ulteriori schede di approfondimento, nell’intento di accompagnare i professionisti, le imprese, gli studenti e tutta la popolazione durante l’intera fase del negoziato. Nella maniera più semplice e fruibile saranno comunicati i principali aspetti relativi alle implicazioni derivanti dall'accettazione, da parte sammarinese, delle quattro libertà fondamentali costituenti il mercato interno (libera circolazione di beni, servizi, persone e capitali).La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e l'intero Governo auspicano in questo modo di attivare un adeguato processo di informazione bidirezionale lungo il percorso già intrapreso dal Paese verso una maggiore integrazione europea. Non si tratta di un processo statico, ma di un'esperienza aperta ai contributi esterni delle parti sociali, dei portatori di interesse e, in generale, dell'intera popolazione sammarinese. Chiunque potrà pertanto formulare domande sullo stato delle relazioni tra San Marino e l'Unione Europea, esprimere osservazioni e/o richieste di chiarimento sul processo di associazione in corso inviando una comunicazione al seguente indirizzo e-mail: info.europa@esteri.sm San Marino, 3 luglio 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriAl via la XXXV edizione dei Soggiorni Culturalihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008407.html Ha preso avvio questa mattina, presso la sede della Scuola Elementare di Città, la XXXV edizione dei Soggiorni Culturali Estivi per giovani sammarinesi residenti all’estero, che si protrarrà fino al 22 luglio prossimo. 31 i partecipanti, di età compresa fra i 18 e i 28 anni, provenienti soprattutto da Stati Uniti, Argentina e Francia, ma anche dalla vicina Italia. Per alcuni di essi si tratta della prima esperienza, per altri invece è un ritorno nel luogo che ha dato le origini ai propri familiari e che definisce la loro identità di cittadini sammarinesi.Nelle tre settimane di permanenza a San Marino, i giovani avranno modo di avvicinarsi alla lingua italiana, alla storia, alle istituzioni, alla cultura e alle tradizioni della terra d’origine dei loro antenati. Incontreranno i rappresentanti delle principali associazioni di categoria, sindacali e sportive; saranno guidati da funzionari dello Stato alla scoperta del patrimonio museale e artistico del territorio. Ciò consentirà loro di avere una visione completa delle molteplici realtà che compongono il nostro Stato e di conoscere le principali sedi delle Istituzioni. Presentati dal Segretario di Stato agli Affari Esteri, i giovani saranno ricevuti in Udienza dagli Ecc.mi Capitani Reggenti giovedì prossimo. L’incontro con la più alta carica dello Stato sarà certamente occasione per rafforzare il legame con la patria d’origine: un momento solenne per sentirsi ancor di più cittadini di un’antica Repubblica che, seppur modesta nelle dimensioni, poggia su valori e tradizioni che la rendono grande al mondo e che caratterizzano la sua sovranità. La gran parte dei giovani che negli anni ha preso parte a questa iniziativa ha raggiunto un alto livello di scolarizzazione e importanti incarichi lavorativi e sociali nei rispettivi Paesi di provenienza. La stessa permanenza in Repubblica ha certamente contribuito ad arricchire la loro formazione culturale e linguistica. Lo scambio è senza dubbio reciproco: San Marino sa di poter contare su un nutrito gruppo di cittadini che degnamente possono rappresentarlo nel mondo. San Marino, 2 luglio 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriConcorso YPP per la Banca Mondialehttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008393.html La Segreteria di Stato agli Affari Esteri informa i giovani cittadini sammarinesi della possibilità di partecipare al concorso “Young Professionals Programme (YPP)”, indetto dalla Banca Mondiale.Il concorso consente di accedere ai gradi iniziali della carriera all’interno della Banca Mondiale. Si tratta di un’indiscussa opportunità per i talenti più giovani, altamente qualificati e motivati, con la passione per lo sviluppo internazionale. I candidati dovranno dimostrare, oltre a un comprovato successo accademico, capacità di leadership e di realizzazione professionale.I requisiti minimi per essere ammessi al Programma sono i seguenti:- cittadinanza di un paese membro della Banca Mondiale;- età non superiore a 32 anni (nati dopo il 1° ottobre 1983 o in questa data);- dottorato di ricerca o di master;- ottima conoscenza della lingua inglese;- almeno 3 anni di esperienza professionale nel settore specifico.La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 31 luglio 2015 direttamente sul sito della Banca Mondiale, nel quale sono disponibili ulteriori informazioni circa la documentazione necessaria da allegare alla domanda di partecipazione.I candidati saranno informati al superamento di ogni stadio del processo di selezione (fase di ammissione delle domande e scelta dei potenziali candidati, fase delle interviste presso gli uffici di Washington e di Parigi e classifica finale). San Marino, 29 giugno 2015/1714 d.F.R.   2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriInformazioni per cittadini americani residenti in territoriohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008379.html Le Segreterie di Stato agli Affari Esteri e alle Finanze informano che nei giorni 29 e 30 giugno pp.vv. una delegazione americana sarà a San Marino per discutere con i cittadini americani residenti in territorio sammarinese di questioni fiscali e consolari inerenti alla loro posizione. I rappresentanti dell’Amministrazione fiscale statunitense (IRS) e del Consolato americano di Firenze terranno incontri individuali per gli aderenti alla Fratellanza San Marino-America oppure al Comitato San Marino-America nei seguenti giorni e orari: lunedì 29 e martedì 30 giugno pp.vv., dalle ore 9 alle 12, presso la Casa del Castello di Borgo Maggiore, in due distinte sale. Chi fosse intenzionato è pregato di contattare le associazioni di cui sopra per fissare un appuntamento. Coloro che non fanno parte di una delle due Associazioni ma che desiderano comunque incontrare individualmente l’IRS, potranno recarsi presso la Casa del Castello di Borgo Maggiore nel pomeriggio di lunedì 29, dalle ore 14 alle 16. In questo caso gli incontri si svolgeranno secondo l’ordine di arrivo; non è quindi necessario prenotarsi. Nella giornata di martedì 30, dalle ore 15 alle 18, presso la sala Montelupo di Domagnano, i funzionari dell’IRS terranno una presentazione pubblica riguardante gli obblighi fiscali dei cittadini americani residenti a San Marino, nonché le procedure per la compilazione della dichiarazione dei redditi. San Marino, 24 giugno 2015/1714 d.F.R.  2015-08-05itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari Esteri