Segreteria di Stato per gli Affari Esteri - Repubblica di San Marinohttp://www.esteri.sm/on-line/rss.jsp?instance=2&channel=1000002&idArticleLevel=1000010&size=10&idXsl=3&node=1000042Notizie e comunicati della Segreteria di Stato per gli Affari EsteriValentini interviene alla 125° sessione del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008188.html Piena condivisione e sostegno, da parte sammarinese, delle azioni volte ad arginare le sfide che minacciano l'Europa, in primo luogo l'aumento della violenza terroristica e il perdurare della crisi in Ucraina 2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriValentini alla 125° Ministeriale del Consiglio d'Europahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008187.html Il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, parteciperà domani alla 125° sessione del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa. L'incontro si terrà a Bruxelles, nel quadro della presidenza belga del Comitato dei Ministri.All’ordine del giorno del Comitato, che sarà formalmente aperto dal Segretario Generale del Consiglio d’Europa, Thorbjørn Jagland, si svilupperà il confronto sulla responsabilità condivisa dagli Stati membri nella sicurezza democratica in Europa, con particolare riguardo alle misure giuridiche da adottare in risposta al problema del terrorismo internazionale. Ai fini di una sua adozione, ai Ministri verrà sottoposto un Protocollo addizionale alla Convenzione del Consiglio d’Europa per la prevenzione del terrorismo. Tale strumento chiederà ai Paesi di criminalizzare alcuni atti, tra cui la partecipazione intenzionale a un gruppo terroristico, l’addestramento e l’emigrazione all'estero per fini terroristici. Il Comitato dei Ministri sarà poi chiamato a esprimersi in merito all’adozione di una dichiarazione sulla lotta contro l'estremismo violento, nonché di un piano d'azione per i lavori del Consiglio d'Europa in questo settore, che comprende misure contro la radicalizzazione degli estremismi a scuola, in carcere e su internet.Nel corso della riunione di Bruxelles, i Ministri affronteranno anche il tema della cooperazione con l’Unione Europea e le politiche del Consiglio d’Europa nei confronti delle Regioni vicine. A conclusione della sessione, dopo aver dato lettura della propria relazione semestrale, il Belgio passerà il testimone alla Bosnia-Erzegovina, che assumerà così la Presidenza del Comitato dei Ministri fino al prossimo mese di novembre. San Marino, 18 maggio 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriVerso la nomina di Faraone a Comandante della Gendarmeriahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008159.html Nella ricerca di un’ampia condivisione, come auspicato all’approvazione dell’Odg dello scorso Consiglio Grande e Generale, la Segreteria di Stato ha incontrato oggi, a Palazzo Begni, i Rappresentanti delle Forze politiche di Maggioranza e di Minoranza per trovare una convergenza sul nome di Maurizio Faraone quale nuovo Comandante della Gendarmeria. Un incontro positivo, alla vigilia della convocazione dell’Ufficio di Presidenza, che domani fisserà nell’OdG della prossima sessione parlamentare un apposito comma per la nomina. Spetterà poi al Congresso Militare, martedì prossimo, esprimersi per quanto di propria competenza.La riunione di oggi fa seguito a un primo incontro con tutte le forze politiche avvenuto lunedì scorso, congiuntamente alla Segreteria Interni, quando la figura del candidato era stata vagliata e ritenuta consona alle richieste espresse preventivamente in sede parlamentare. La riunione congressuale di ieri, infine, ha accolto la disponibilità dello stesso Faraone ad assumere l’incarico. San Marino, 14 maggio 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriVisita del Presidente della Corte Suprema di Albania, Xhezair Zaganjorihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008133.html Il Presidente della Corte Suprema di Albania, Xhezair Zaganjori, ha fatto visita oggi alla Repubblica di San Marino ed è stato accolto, a Palazzo Begni, dai Segretari di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, e alla Giustizia, Gian Carlo Venturini. Il Presidente Zaganjori, accompagnato da Artan Broci, membro della Corte Suprema albanese, dall’Ambasciatore e dal Console Generale di San Marino presso l’Albania, si è intrattenuto in un cordiale colloquio con i due Responsabili politici. Durante la conversazione è stato espresso l’auspicio, da entrambe le parti, di poter ulteriormente approfondire la conoscenza e il confronto su temi e questioni di interesse non solo nazionale, per i quali i due Paesi già collaborano in stretta sintonia.Subito dopo l’Ospite e la sua qualificata delegazione sono stati ricevuti dal Dirigente del Tribunale Unico, Valeria Pierfelici. Fra gli argomenti trattati, interesse e curiosità hanno suscitato l’organizzazione e il funzionamento della Corte Suprema di San Marino e il rapporto fra il diritto interno al Paese e quello internazionale. Nel suo duplice ruolo di giurista e, dal 2013, di massimo rappresentante della Corte Suprema albanese, Zaganjori ha mostrato particolare attenzione alla spiegazione dettagliata offerta dal Magistrato Dirigente, soprattutto per quanto attiene all’applicazione della Convenzione Europea sui diritti umani e della giurisprudenza della Corte stessa. Il prof. Zaganjori ha voluto conoscere nel dettaglio ogni aspetto di questi argomenti, mosso da un interesse oltre che personale, anche professionale. Numerosi e di alto livello sono infatti i ruoli ricoperti dallo stesso Presidente nel corso della sua lunga e prestigiosa carriera, prima in campo universitario, poi a livello diplomatico e in seno alle maggiori Organizzazioni internazionali. Fra i tanti emerge, in ambito OSCE, la sua qualifica di membro della Corte di Conciliazione e Arbitrato di Vienna. Prima di ripartire alla volta di Tirana, l’Ospite e la sua delegazione sono stati ricevuti in Udienza privata dagli Ecc.mi Capitani Reggenti. San Marino, 8 maggio 2015/1714 d.F.R.   2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriBando di concorso per tutor dei Soggiorni Culturali 2015http://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008109.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e la Consulta dei Cittadini Sammarinesi all’estero promuovono un bando di concorso per n. 3 posti di tutor nell’ambito dell’edizione 2015 dei Soggiorni Culturali per giovani sammarinesi residenti all’estero, che si svolgeranno dal 2 al 22 luglio pp.vv. I tre posti disponibili per le lingue richieste (inglese, francese e spagnolo) saranno assegnati sulla base dei titoli presentati e dopo un colloquio con un’apposita Commissione, che verificherà la conoscenza della lingua, la disponibilità e l’attitudine dei candidati alla particolarità del servizio da svolgere. Il giudizio della Commissione è insindacabile.Sono requisiti indispensabili per essere ammessi alla selezione: • essere cittadino sammarinese ovvero cittadino italiano residente in San Marino;• essere laureato o laureando in lingue straniere o scuola interpreti, oppure essere madrelingua (inglese, francese, spagnola) in possesso di titolo di studio di scuola media superiore, con buona conoscenza della lingua italiana;• avere una età compresa tra i 24 e i 35 anni;• essere disponibili a seguire i partecipanti anche nei giorni festivi e in orari serali. Le domande di ammissione, redatte in carta semplice, dovranno pervenire a mezzo servizio postale A/R o consegnate a mano entro e non oltre il termine delle ore 14.00 del 3 giugno 2015, presso il Dipartimento Affari Esteri - Ufficio per i Rapporti con le Comunità all’Estero – Contrada Omerelli, 17 - Città di San Marino. Nella domanda, possibilmente dattiloscritta, il candidato deve dichiarare: a) nome, cognome, luogo e data di nascita, recapito e numero telefonico;b) di accettare integralmente le norme contenute nel presente bando. La domanda deve essere accompagnata da: - un certificato di cittadinanza sammarinese ovvero un certificato di residenza per i cittadini italiani;- copia del diploma di laurea in lingue straniere o copia del certificato d’iscrizione per laureandi con elenco degli esami sostenuti oppure, se madrelingua, copia del diploma di scuola media superiore. I candidati verranno contattati telefonicamente circa la data in cui si svolgeranno i colloqui. Al termine delle selezioni la Commissione redigerà, per ogni lingua, una graduatoria, che resterà affissa presso l’Ufficio per i Rapporti con le Comunità all’Estero, ove i candidati potranno prenderne visione. I tre vincitori dovranno far pervenire la propria accettazione entro tre giorni dall’affissione della graduatoria. L’ammontare del compenso è di EURO 1.800,00= al lordo di trattenute. Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Rapporti con le Comunità all’Estero del Dipartimento Affari Esteri, tel. 0549 882976/882210. San Marino, 4 maggio 2015/1714 d.F.R.   2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriMessaggio di solidarietà e cordoglio al Nepalhttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008149.html Nella giornata odierna il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, ha indirizzato una nota ufficiale al Ministro degli Affari Esteri del Nepal, esprimendo sentimenti di partecipata solidarietà e di cordoglio, anche a nome del Governo e del Popolo Sammarinesi, per “l’immane tragedia che in pochi tremendi attimi ha consumato la vita di migliaia di innocenti, e che ancora una volta ci ha messo di fronte alla fragilità dell’uomo, alla sua limitatezza”. “Il pensiero – ha proseguito Valentini – è rivolto innanzitutto alle vittime e a tutti coloro che in questo momento soffrono, perché hanno riportato conseguenze sul piano fisico, hanno perso i loro affetti e i loro beni materiali”. L’augurio è che possa al più presto intravedersi un orizzonte di normalità e che la drammatica situazione che il Paese sta vivendo possa avere fine.San Marino – ha concluso il Responsabile della politica estera – “farà il possibile per attivare, pur nei limiti delle proprie risorse, ogni forma possibile di concreta solidarietà”, di concerto con la Comunità internazionale. San Marino, 28 aprile 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriVisita del presidente del Comitato Atlantico italianohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008017.html E’ stato oggi in visita a San Marino il Presidente del Comitato Atlantico Italiano e dell’Atlantic Treaty Association, Fabrizio Luciolli. Accolto a Palazzo Begni dal Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, il Prof. Luciolli ha avuto modo di confrontarsi con il Responsabile della Politica estera sammarinese sulle principali questioni di ordine internazionale, soprattutto attinenti al settore della sicurezza. Luciolli ha condiviso la sua esperienza di docente presso il Centro Alti Studi per la Difesa e di consulente parlamentare in materia di politica estera, di sicurezza e di economia internazionale, nonché di promotore di progetti di cooperazione NATO e UE in Europa. Il colloquio, dai toni cordiali e proficui, ha approfondito la realtà sammarinese e il ruolo attivo che il Paese svolge in ambito multilaterale, in primo luogo nella difesa dei diritti e delle libertà inviolabili della persona. Il ricorso al dialogo e all’intermediazione fra le grandi potenze contraddistinguono da sempre l’agire del Paese nella Comunità degli Stati; è proprio attraverso questa riconosciuta capacità di mediazione che San Marino ha saputo far valere e rispettare i valori che tutt’oggi sono alla base delle sue Istituzioni. Oltre a questi aspetti, nell’incontro sono emerse alcune interessanti potenzialità di collaborazione, sulle quali ci si è ampiamente confrontati. “Per San Marino – ha detto Valentini – l’occasione odierna è stata di stimolo per interrogarci su nuove forme di collaborazione internazionale, con il reciproco invito ad approfondire la cooperazione già in atto”. San Marino, 23 aprile 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriBorse di studio del Governo italiano per stranieri e cittadini irehttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008002.html Su richiesta pervenuta dall’Ambasciata d’Italia, la Segreteria di Stato agli Affari Esteri interviene sull’emissione di borse di studio concesse dal Governo italiano a studenti stranieri e italiani residenti in territorio, ricordando che il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato al 13 maggio p.v.Il bando di selezione, consultabile sul sito del Ministero degli Affari Esteri nella sezione http://www.esteri.it/mae/it/ministero/servizi/stranieri/opportunita/borsestudio_stranieri.html offre informazioni sui requisiti di accesso, le modalità, i limiti e i termini per l’erogazione dei contributi.Si precisa che la selezione sarà effettuata direttamente dal Ministero degli Affari Esteri. San Marino, 20 aprile 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriDichiarazioni di Valentini sulle tragedie del marehttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008001.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, dinnanzi alla drammatica progressione di tragedie che si stanno verificando nel Mediterraneo e che stanno assumendo caratteri di vera e propria emergenza internazionale, esprime sgomento e cordoglio e si associa all’unanime solidarietà internazionale. Un sentimento di particolare vicinanza va all’amica Repubblica Italiana, che da tempo si sta alacremente prodigando per offrire accoglienza e speranze di vita concrete al numero crescente di profughi.“Dinnanzi a queste stragi di innocenti che scappano da territori e paesi martoriati privi di futuro e in cerca di speranza, occorre con fatti concreti offrire risposte corali, che mobilitino definitivamente la comunità internazionale su un problema che sta diventando sempre più insostenibile”.Con queste parole il Segretario di Stato per gli Affari Esteri ha espresso la forte preoccupazione del Governo sammarinese e assicurato un preciso impegno istituzionale, affinché anche da San Marino possa giungere un segno di solidarietà concreta in favore dei tanti profughi, in particolare donne e bambini, tuttora in condizioni di disagio fisico e morale e alla ricerca di una speranza di vita.L’Italia, in questa sfida, non può essere lasciata sola; ogni paese coinvolto da questo triste fenomeno ha l’obbligo di sostenerla, condividendo insieme le soluzioni più idonee per superare un’emergenza di così ampia portata.San Marino deve interrogarsi sulla dimensione e sulla modalità del proprio intervento dinnanzi al numero esponenziale di migranti che fuggono da realtà degradanti e da conflitti in corso e sulle azioni che possono essere adottate per ripristinare condizioni di convivenza accettabili nei Paesi di provenienza, nell’assunto che si tratta di dover individuare un equilibrio che va ben oltre la dimensione prettamente europea e che investe l’intera Comunità internazionale. Ad ogni Stato membro è richiesto uno sforzo teso ad approntare programmi e forme di cooperazione internazionale, che possano sostenere il ripristino di forme di convivenza pacifica e di condizioni di vita sostenibili, proprio laddove ora dominano la cultura del terrore, i disordini e le discriminazioni.Il Segretario di Stato Valentini ha altresì affermato che porterà al tavolo della seduta congressuale di domani i fatti di questi giorni, per valutare gli indirizzi concreti da adottare. A tal riguardo proporrà l’opportunità di coinvolgere la rete di associazioni umanitarie presenti in Repubblica, in primis la Croce Rossa Sammarinese nell’intento di coordinare un’azione a sostegno dei tanti profughi e delle terre ospitanti. San Marino, 20 aprile 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino agli Spring Meetings del FMIhttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1008003.html E’ partita in mattinata la Delegazione sammarinese che parteciperà agli Spring Meetings del Fondo Monetario Internazionale a Washington, in corso dal 16 al 19 aprile.La delegazione è composta dal Segretario di Stato per le Finanze e Bilancio, Gian Carlo Capicchioni, Governor FMI, dal Segretario di Stato all’Industria, Marco Arzilli, Governor di Banca Mondiale, dal Direttore del Dipartimento Affari Esteri, Dario Galassi, Vice Governor FMI, dal Segretario Particolare della Segreteria di Stato per le Finanze e Bilancio, Daniela Berti e, in rappresentanza di Banca Centrale, dal Direttore, Marco Giannini, e dal Responsabile della Vigilanza, Andrea Vivoli.La Delegazione avrà occasione di intrattenersi in incontri bilaterali con le delegazioni di altri Paesi, con i rappresentanti del Fondo Monetario e di Banca Mondiale. Sono infatti previsti incontri con il team che ha condotto la Missione annuale a San Marino nello scorso mese di gennaio ai sensi dell’Art.IV e con il Vice Direttore del Dipartimento per l’Europa, Thanos Arvanitis. Nella giornata di venerdì si terrà il Meeting della Constituency, di cui San Marino fa parte, mentre l’indomani la Delegazione parteciperà alla Riunione Plenaria del Fondo Monetario e in serata incontrerà il Direttore Esecutivo della Constituency, Carlo Cottarelli. Sono altresì previsti degli incontri tra il Segretario di Stato Arzilli e il Responsabile del Programma Doing Business, Rita Ramalho, e il Direttore Esecutivo di Banca Mondiale, Patrizio Pagano. San Marino, 16 aprile 2015/1714 d.F.R.  2015-05-29itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari Esteri