Segreteria di Stato per gli Affari Esteri - Repubblica di San Marinohttp://www.esteri.sm/on-line/rss.jsp?instance=2&channel=1000002&idArticleLevel=1000010&size=10&idXsl=3&node=1000042Notizie e comunicati della Segreteria di Stato per gli Affari EsteriSE George William Vella, Ministro degli Esteri di Malta, Oratore Ufficiale della Cerimonia di Insediamento della Reggenzahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011282.html In occasione della Cerimonia di Insediamento dei Capitani Reggenti del 1° aprile prossimo, San Marino accoglierà il Ministro degli Affari Esteri di Malta, S.E. George William Vella, in visita ufficiale alla Repubblica che ricoprirà anche l’alto ruolo di Oratore Ufficiale. La Repubblica maltese è attualmente Presidente di turno del Consiglio dell’Unione Europea. Il Ministro Vella, accompagnato da una delegazione di alti funzionari, arriverà sul Titano il giorno precedente per partecipare e condividere un seminario tematico sul ruolo dei Piccoli Stati d’Europa nel processo di integrazione nel mercato unico, organizzato dalla Direzione Europea del Dipartimento Affari Esteri. Al termine sarà ricevuto in Udienza dagli Ecc,mi Capitani Reggenti Marino Riccardi e Fabio Berardi. Nella giornata del 1° aprile il Ministro Vella seguirà la Cerimonia di Insediamento della mattinata nell’alto ruolo che gli compete e nel pomeriggio incontrerà a Palazzo Begni una delegazione di Governo. La Cerimonia di Insediamento sarà altresì occasione per una visita ufficiale in Repubblica del Ministro della Cultura della Repubblica Ceca, Danil Herman. Anche in considerazione del prossimo Insediamento di una Reggenza tutta al femminile, per la prima volta nella storia della Repubblica, il prossimo 1° aprile è prevista una significativa affluenza di diplomatici accreditati, per la quale si stanno già approntando misure a livello organizzativo e di sicurezza. Per la sera precedente, il 31 marzo, l’Ambasciata della Repubblica Slovacca ha organizzato un concerto alle ore 21 al Teatro Titano. Ad esibirsi sarà il violinista slovacco Dalibor Karvay, solista di fama internazionale, accompagnato al pianoforte dal M° Daniel Buranovsky. San Marino, e prima ancora Roma, sono le uniche due tappe per la penisola italiana. L’evento, aperto al pubblico e gratuito, è organizzato in collaborazione con l’Istituto Slovacco di Roma, la Segreteria di Stato agli Affari Esteri e l’Associazione Musicale Camerata del Titano. San Marino, 28 marzo 2017/1716 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriMessaggio di cordoglio al Regno Unitohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011277.html Il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Nicola Renzi, ha inviato in data di ieri un messaggio di partecipazione e cordoglio al Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Commonwealth del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Boris Johnson MP. A nome del Governo della Repubblica di San Marino e suo personale, Renzi ha espresso solidale vicinanza alle Istituzioni al Popolo britannici dinnanzi all’ennesimo attentato di natura terroristica che ha determinato vittime e feriti, diffondendo un clima di sgomento e preoccupazione su scala globale. In riferimento a quanto avvenuto, Renzi ha scritto: “Sono atti ignobili e deplorevoli, azioni che devono essere condannate e punite celermente; siamo di nuovo dinnanzi a condotte subdole che sfuggono alle pur ingenti misure di prevenzione messe in campo da tutti gli Stati che si riconoscono nei principi di libertà e nella più ampia difesa dei diritti umani fondamentali”. Ha concluso assicurando come “La lotta comune per contrastare tali fenomeni e per consolidare l’ordine e la sicurezza globali sono e saranno sempre l’obiettivo prioritario dei nostri Paesi in una contingenza, quale l’odierna, che pare non conosca soluzioni definitive”.   San Marino, 24 marzo 2017/1716 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriUdienza ai vertici della Protezione Civile italianahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011272.html E’ stata in mattinata ricevuta in Udienza dai Capitani Reggenti S.E.Fabio Berardi e S.E. Marino Riccardi, una Delegazione della Protezione Civile Italiana composta, a livello nazionale, dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Ing. Fabrizio Curcio e dal Direttore Ufficio II Rischi idrogeologici e antropici, Dott. Roberto Oreficini, a livello regionale, dall’Assessore Difesa del suolo e della costa, Protezione Civile, Politiche Ambientali della Montagna, Paola Gazzolo, dal Direttore Agenzia per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile, Dott. Maurizio Mainetti e, a livello provinciale, dal Comandante Provinciale Vigili del Fuoco, Ing. Vincenzo Raschillà. Ad accompagnare la Delegazione italiana in Udienza il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Nicola Renzi ed il Segretario di Stato per il Territorio con delega alla Protezione Civile, Augusto Michelotti, che ha introdotto gli Ospiti. La visita si inscrive nel rapporto di ottima collaborazione esistente tra la Protezione Civile dei due Stati, alla luce delle intese vigenti e nello spirito di una effettiva ed amichevole cooperazione di cui la Repubblica beneficia a titolo gratuito nelle circostanze in cui è richiesto un intervento degli organismi limitrofi. Gli interventi pronunciati nell’ambito dell’Udienza hanno messo in luce questo rapporto privilegiato che ha consentito di far crescere capacità ed esperienze del servizio di protezione civile sammarinese, unite alle attività di previsione e prevenzione del rischio. A tal riguardo si è richiamato il Protocollo d’Intesa sulla Cooperazione nel campo della protezione, sull’assistenza e sulla cooperazione in situazioni di emergenza, siglato nel 2015 e che rappresenta tutt’ora un punto essenziale nel percorso di sempre più ampia collaborazione in ambiti di estrema rilevanza, per tutelare la sicurezza e l’incolumità delle persone e salvaguardare l’integrità del territorio e del suo patrimonio. E’ stato altresì citato l’Accordo bilaterale del 2007 che attribuisce al Comando provinciale Vigili del Fuoco di Rimini l’assunzione di competenza e lo svolgimento di interventi tecnici urgenti sul territorio sammarinese in caso di necessità e in affiancamento alla sezione antincendio della Polizia Civile; a tal riguardo è stata altresì offerta la disponibilità ad ampliare l’operatività del Comando Provinciale con la sottoscrizione di un nuovo ed apposito protocollo operativo. Attraverso il rapporto privilegiato e oggetto di una specifica intesa regionale, intervenuta nel 2013 con l’Emilia Romagna, è dell’ultimo periodo anche l’invio di un’unità di protezione civile sammarinese nelle zone oggetto del sisma che ha colpito il centro Italia. Per tutte queste ragioni l’Udienza è stata allargata ai responsabili delle Forze di Polizia, ai funzionari dei servizi di Protezione Civile di San Marino e di Rimini, ai volontari di San Marino che hanno compiuto missioni nel centro Italia dopo il 24 agosto scorso e ai volontari di Rimini. A margine dell’Udienza è avvenuta la consegna diretta ai cinque membri della Delegazione di Onorificenze dell’Ordine Equestre di Sant’Agata.   San Marino, 23 marzo 2017/1716 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriUdienza ai vertici della Protezione Civile italianahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011273.html E’ stata in mattinata ricevuta in Udienza dai Capitani Reggenti S.E.Fabio Berardi e S.E. Marino Riccardi, una Delegazione della Protezione Civile Italiana composta, a livello nazionale, dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Ing. Fabrizio Curcio e dal Direttore Ufficio II Rischi idrogeologici e antropici, Dott. Roberto Oreficini, a livello regionale, dall’Assessore Difesa del suolo e della costa, Protezione Civile, Politiche Ambientali della Montagna, Paola Gazzolo, dal Direttore Agenzia per la Sicurezza Territoriale e Protezione Civile, Dott. Maurizio Mainetti e, a livello provinciale, dal Comandante Provinciale Vigili del Fuoco, Ing. Vincenzo Raschillà. Ad accompagnare la Delegazione italiana in Udienza il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Nicola Renzi ed il Segretario di Stato per il Territorio con delega alla Protezione Civile, Augusto Michelotti, che ha introdotto gli Ospiti. La visita si inscrive nel rapporto di ottima collaborazione esistente tra la Protezione Civile dei due Stati, alla luce delle intese vigenti e nello spirito di una effettiva ed amichevole cooperazione di cui la Repubblica beneficia a titolo gratuito nelle circostanze in cui è richiesto un intervento degli organismi limitrofi. Gli interventi pronunciati nell’ambito dell’Udienza hanno messo in luce questo rapporto privilegiato che ha consentito di far crescere capacità ed esperienze del servizio di protezione civile sammarinese, unite alle attività di previsione e prevenzione del rischio. A tal riguardo si è richiamato il Protocollo d’Intesa sulla Cooperazione nel campo della protezione, sull’assistenza e sulla cooperazione in situazioni di emergenza, siglato nel 2015 e che rappresenta tutt’ora un punto essenziale nel percorso di sempre più ampia collaborazione in ambiti di estrema rilevanza, per tutelare la sicurezza e l’incolumità delle persone e salvaguardare l’integrità del territorio e del suo patrimonio. E’ stato altresì citato l’Accordo bilaterale del 2007 che attribuisce al Comando provinciale Vigili del Fuoco di Rimini l’assunzione di competenza e lo svolgimento di interventi tecnici urgenti sul territorio sammarinese in caso di necessità e in affiancamento alla sezione antincendio della Polizia Civile; a tal riguardo è stata altresì offerta la disponibilità ad ampliare l’operatività del Comando Provinciale con la sottoscrizione di un nuovo ed apposito protocollo operativo. Attraverso il rapporto privilegiato e oggetto di una specifica intesa regionale, intervenuta nel 2013 con l’Emilia Romagna, è dell’ultimo periodo anche l’invio di un’unità di protezione civile sammarinese nelle zone oggetto del sisma che ha colpito il centro Italia. Per tutte queste ragioni l’Udienza è stata allargata ai responsabili delle Forze di Polizia, ai funzionari dei servizi di Protezione Civile di San Marino e di Rimini, ai volontari di San Marino che hanno compiuto missioni nel centro Italia dopo il 24 agosto scorso e ai volontari di Rimini. A margine dell’Udienza è avvenuta la consegna diretta ai cinque membri della Delegazione di Onorificenze dell’Ordine Equestre di Sant’Agata.   San Marino, 23 marzo 2017/1716 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino, Andorra e Monaco: confronto aperto in tema di integrazione europeahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011255.html Approfondite le peculiarità dell'approccio dei tre Paesi, che condividono un percorso comune per uno o più Accordi di Associazione con l'Unione Europea. Ribadita la volontà di procedere uniti in maniera risoluta e continuativa 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriRenzi a Monaco per un incontro intergovernativo fra Piccoli Paesi d'Europahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011253.html Il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Nicola Renzi, partirà questa sera per il Principato di Monaco, accompagnato dal Direttore degli Affari Europei del Dipartimento Esteri, Luca Brandi. Su invito del Ministro di Stato Serge Telle, nella tarda mattinata di domani Renzi parteciperà ad un incontro informale cui prenderà parte anche Antoni Martì Petit, Capo di Governo del Principato di Andorra. Si tratta di un incontro intergovernativo fra i tre Piccoli Paesi, impegnati nelle trattative per un Accordo di Associazione con l’Unione Europea. Lo scorso anno, ad ottobre, sempre su iniziativa di Monaco e nell’ambito dei negoziati avviati con l’Unione Europea, si erano invece riunite le delegazioni dei rispettivi Ministeri degli Affari Esteri. Nell’occasione della visita, il Segretario di Stato Renzi sarà ricevuto in Udienza privata da S.A.S. il Principe Alberto II, al quale avrà modo di manifestare la condivisione sui principali temi di politica internazionale che impegnano la Repubblica e il Principato nelle sedi multilaterali. Sarà altresì momento per confrontarsi su nuove iniziative e progetti congiunti che possano rendere il rapporto bilaterale ancora più dinamico e produttivo. Nel pomeriggio, al termine della colazione di lavoro, Renzi, Telle e Martì Petit incontreranno la stampa monegasca nella sede che ospita gli uffici del Capo di Governo del Principato.   San Marino, 17 marzo 2017/1716 d.f.R.   2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriIncontro con il Presidente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011245.html Su iniziativa della Segreteria di Stato agli Affari Esteri si è tenuto ieri pomeriggio, a Palazzo Begni, un incontro tra il prof. Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro Onlus, nonché della Fondazione Child per lo studio e la ricerca sull’infanzia e l’adolescenza e il Segretario alla Sanità Franco Santi. In rappresentanza della Segreteria di Stato Affari Esteri e Giustizia, il Segretario Particolare Michele Andreini, per il Dipartimento Esteri era presente Sylvie Bollini, in qualità di membro sammarinese del Comitato di Lanzarote; per l’ISS ha partecipato il Direttore Generale, Andrea Gualtieri, il Dirigente del Servizio Minori, Riccardo Venturini, la Responsabile della Tutela Minori, Rosita Guidi.  Il presidente Caffo era accompagnato da una delegazione composta dai massimi esperti mondiali di psichiatria infantile e adolescenziale, provenienti, tra le altre, dall’Università di Yale, dal King’s College di Londra e da San Francisco, relatori al seminario internazionale in corso a Bertinoro. L’appuntamento, a cadenza annuale, è rivolto ad esperti e ricercatori del settore ed è patrocinato dall’Associazione psichiatrica mondiale. Nel corso del colloquio fra i Rappresentanti delle Istituzioni sammarinesi e la delegazione si sono valutate le opportunità di collaborazione nell’ambito della lotta alle dipendenze patologiche, al bullismo, agli abusi sessuali, le nuove sfide legate all’uso delle TLC e tutte le problematiche che affliggono il mondo dell’infanzia di cui San Marino si fa portavoce presso gli Organismi internazionali. Inoltre, i partecipanti si sono confrontati sulla possibilità di creare una rete di assistenza per i minori vittime di violenza, esplorando la possibilità di ospitare a San Marino eventi formativi di alto livello di respiro internazionale. Ancora una volta San Marino riconferma la centralità del tema della difesa dei diritti umani, soprattutto per le fasce più indifese e vulnerabili della società.   San Marino, 16 marzo 2017/1716 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino a Cipro per l' "Health Diplomacy Course for Small Countries"http://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011244.html Prosegue il percorso di collaborazione internazionale all'interno del Network dei Piccoli Paesi, piattaforma di scambio permanente e cooperazione per la promozione della salute e la riduzione delle disuguaglianze avviata nel 2013 dall’European Office for Investment for Health and Development dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). All'interno del Network la Repubblica di San Marino svolge un ruolo di particolare rilievo in quanto co-leader dell’iniziativa, anche grazie al ruolo strategico svolto negli anni dal dott. Andrea Gualtieri, referente OMS per la Repubblica di San Marino, prima come Direttore dell’Authority Sanitaria, attualmente come Direttore dell’Istituto di Sanità e Sicurezza Sociale. Nell’ambito delle attività di formazione promosse dall'OMS, una delegazione della Repubblica di San Marino, composta da Samuele Guiducci, Segretario Particolare della Segreteria Affari Esteri, e Brigida L. Marta, delegata dell'Authority Sanitaria, ha preso parte all’ “Health Diplomacy Course for Small Countries”, che ha avuto luogo a Cipro dal 13 al 15 Marzo. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Global Health Center of the Graduate Institute of International and Development Studies di Ginevra, l’Ufficio Regionale Europeo dell’OMS e il Ministero della Salute di Cipro, ha visto la partecipazione di delegati di diversi Ministeri di Cipro, Malta, Andorra, Islanda, Montenegro, e di rappresentanti delle macro-regioni di Galles, Svezia e Slovenia. Obiettivo del Corso era quello di fornire strumenti concettuali ed operativi di diplomazia sanitaria locale e internazionale, per facilitare il raggiungimento degli obiettivi dei Piani Sanitari nazionali, sviluppando confronti e collaborazioni intersettoriali. L'iniziativa ha consentito, inoltre, il rafforzamento delle relazioni internazionali, il confronto su problematiche comuni e buone pratiche, nonché l’elaborazione di nuove progettualità condivise all'interno del Network. L’intenso programma si è sviluppato sui tre giorni attraverso sessioni tematiche di approfondimento e workshop interattivi, tenuti da alti esponenti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e docenti del Global Health Centre di Ginevra, rispetto ai principali temi promossi dall’OMS all'interno delle agende di Health2020 e dei Sustainable Development Goals 2030. Il corso ha fatto emergere la fondamentale importanza dello sviluppo di strumenti di governance condivisa, strategie intersettoriali e politiche comuni di salute che prevedano il coinvolgimento attivo di altri settori quali economia, relazioni internazionali, istruzione, urbanistica, energia, trasporti, agricoltura, commercio, lavoro, turismo, sport, secondo un approccio che coinvolge tutto il governo (Whole of Government) e l'intera società (Whole of Society). In linea con tali principi, ha suscitato forte interesse il Piano Sanitario e Socio-Sanitario 2015-17 elaborato dall’Authority Sanitaria e il nuovo programma di Governo della Repubblica di San Marino, che prevedono la creazione di un ecosistema integrato incentrato sul benessere dei singoli cittadini e della comunità, anche attraverso collaborazioni innovative che includono vari attori del settore pubblico, privato e del privato sociale.  Gli obiettivi del Governo e delle istituzioni sanitarie sono condivisi e coerenti con gli orientamenti dell’OMS, e mirano alla costruzione di azioni intersettoriali, coordinate e continuative, volte sia allo sviluppo economico sostenibile che al benessere comunitario. Il confronto continuo a livello internazionale è il migliore strumento di verifica rispetto alle strategie nazionali e alle relative attività avviate, e rappresenta un importante stimolo per l’innovazione permanente e lo sviluppo di ulteriori collaborazioni.   San Marino, 16 marzo 2017/1716 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriPresentata l'11° Conferenza dei Presidenti di Parlamento dei Piccoli Stati d'Europahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011238.html Si è tenuta oggi, a Palazzo Pubblico, la presentazione dell’11° Conferenza dei Presidenti di Parlamento dei Piccoli Stati d’Europa. A dieci anni esatti di distanza, sarà nuovamente San Marino ad ospitare le delegazioni parlamentari provenienti dagli otto Piccoli Stati europei che, dal 21 al 23 marzo prossimi, si sono dati appuntamento al Palazzo dei Congressi Kursaal. Sarà un momento di confronto aperto e informale, teso ad offrire una migliore conoscenza reciproca fra Stati accomunati dalla caratteristica di un territorio ridotto e portatori di forti valenze identitarie. Andorra, Cipro, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco, Montenegro e San Marino saranno rappresentati dai Presidenti di Parlamento o da loro delegati. Pasquale Valentini, a capo del Comitato parlamentare organizzatore dell’evento, presiederà la Conferenza del 22 marzo. Nove esperienze a confronto che, pur nel rispetto delle reciproche differenze legate a peculiari tradizioni storiche, culturali, socio-economiche, nello scambio e nella modalità del dialogo potranno trovare una sintesi comune da proiettare all’esterno. Non solo: l’esperienza di alcuni di essi in certi ambiti - soprattutto in qualità di membri dell’UE - potrà essere presa a modello dagli altri. Relatori delle tre Sessioni in cui la Conferenza è suddivisa saranno i consiglieri Luca Santolini, Margherita Amici e Marco Nicolini, membri del Comitato parlamentare, che tratteranno rispettivamente le seguenti tematiche: Sessione 1 – Situazione geopolitica e crisi umanitarie: ruolo e politiche dei Piccoli Stati – gli Stati di dimensioni ridotte sono portatori di una consapevolezza nuova e di un approccio differente in risposta alle emergenze attuali. Quali azioni coordinate intraprendere per capire i fenomeni e non lasciare soli gli Stati? Sessione 2 – Europa e Mediterraneo: poteri e limiti dei Piccoli Stati nei consessi internazionali – i Piccoli Stati, al di là del dato dimensionale ed economico, sono portatori di esperienze e storie che li legittimano a spendersi nelle sedi multilaterali su temi legati alla democrazia e ai diritti umani. Come essere incisivi? Sessione 3 – Turismo e cultura fra storia, sovranità arte e paesaggio: la cooperazione fra i Piccoli Stati – i micro Stati possono diventare ancora più appetibili dal punto di vista turistico e culturale se uniscono i loro intenti e le loro forze. Come raggiungere una maggiore visibilità fra le tante mete proposte nel mondo? La Conferenza si concluderà con l’adozione di una Dichiarazione finale congiunta: volontà comuni e spunti su cui impostare la proposta del prossimo appuntamento, le cui date e il luogo saranno definiti proprio in questa sede.   La Conferenza sarà preceduta dall’Udienza degli Ecc.mi Capitani Reggenti alle delegazioni partecipanti, martedì 21 alle ore 19.30, nella sala del Consiglio Grande e Generale a Palazzo Pubblico.   San Marino, 13 marzo 2017/1706 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriEvento OSCE "Barbershop"http://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1011224.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri informa che San Marino ha co-patrocinato un evento - insieme ad Islanda, Norvegia, Slovenia, Croazia e Canada -, presso l'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE), a Vienna, sulla promozione della discussione fra il pubblico maschile sull'uguaglianza di genere. Ad assicurare un’attiva partecipazione il Rappresentante Permanente sammarinese all’OSCE, Amb. Elena Molaroni. L'evento, lanciato per la prima volta all'ONU di New York da Islanda e Suriname, ha preso il nome di "Barbershop" (la bottega del barbiere: un luogo in cui gli uomini parlano di politica, di attualità e di donne) ed è stata un’occasione per un utile confronto tra Stati, nell’assunto che per poter arrivare ai pari diritti e pari opportunità, sia necessario che non solo le donne difendano i propri diritti ma che anche gli uomini li sostengano fortemente. L’articolata discussione è stata guidata dal famoso Prof.Micheal Kimmel, proveniente dalla Cattedra di Sociologia dell'Università di Stony Brook  di New York.   San Marino, 8 marzo 2017\1706 d.f.R. 2017-03-28itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari Esteri