Segreteria di Stato per gli Affari Esteri - Repubblica di San Marinohttp://www.esteri.sm/on-line/rss.jsp?instance=2&channel=1000002&idArticleLevel=1000010&size=10&idXsl=3&node=1000042Notizie e comunicati della Segreteria di Stato per gli Affari EsteriDonazione a San Marino da parte dell’Ambasciata del Belgio in Italiahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014644.html Altro gesto di solidarietà alla Repubblica da parte, questa volta, dell’Ambasciata del Belgio in Italia, la quale finanzierà due progetti di solidarietà nei confronti di San Marino e delle sue istituzioni sanitarie.   Una parte della donazione è destinata all’Istituto per la Sicurezza Sociale, in particolare all’acquisto di dispositivi di protezione individuale come disinfettanti, camici monouso e mascherine.  Il resto della somma invece servirà a sostenere il Servizio Minori nell’acquisto di materiale elettronico che verrà messo a disposizione dei giovani utenti.     La Segreteria di Stato si compiace di questo ennesimo gesto di solidarietà internazionale proveniente da un Paese Amico come il Belgio, rimarcando le solide relazioni bilaterali e multilaterali.     San Marino, 6 agosto 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriCordoglio per la scomparsa di Sergio Zavolihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014643.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri con delega alle Telecomunicazioni si unisce con costernazione e commozione all’unanime cordoglio tributato per la scomparsa di Sergio Zavoli, grande Maestro della televisione, giornalista, politico e scrittore di chiara e diffusa fama. La notizia del decesso è subito rimbalzata in Repubblica, per il forte legame che la univano a Zavoli, primo Presidente della San Marino RTV e fondatore dell’Emittente di Stato, nonché protagonista indiscusso dello sviluppo di una televisione saldamente ancorata ai principi morali e sociali dell’età contemporanea. Il grande giornalista ha scritto pagine di storia dell’informazione pubblica con acuta intelligenza e sempre guidato dalla lucida narrazione, da una saggezza illuminata e da una consolidata solidità intellettuale, che rimarranno scolpite nella cultura giornalistica italiana e non soltanto. La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri con delega alle Telecomunicazioni ricorda l’indiscusso valore, il lascito e la memoria, esprimendo l’orgoglio di poterlo annoverare tra le figure illustri che hanno offerto un appassionato contributo alla crescita culturale dell’antica Repubblica. Alla luce di quanto sopra, rinnova alla Famiglia e a tutti coloro che sono stati vicino al Grande Sergio Zavoli un sentimento di alta e profonda stima e di convinta partecipazione al lutto.     San Marino, 5 agosto 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriLa Segreteria di Stato per gli Affari Esteri esprime solidarietà al Libanohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014641.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri della Repubblica di San Marino desidera esprimere al Governo e al popolo libanese vicinanza e fraterna partecipazione per i tragici eventi che si sono verificati ieri a Beirut.   Questa Segreteria di Stato formula sincere e sentite condoglianze ai parenti e agli amici di coloro che hanno perso la vita nella terribile esplosione, augurando una pronta guarigione alle tante persone ferite.   La Repubblica di San Marino è vicina alla popolazione di Beirut e alle Autorità dell’Amica Repubblica Libanese in questo difficile momento.     San Marino, 5 agosto 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriDonazione di 2500 compresse di antivirale Avigan da parte del Giapponehttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014633.html Nuova donazione alla Repubblica di San Marino, questa volta da parte del Governo del Giappone, il quale ha fatto pervenire un quantitativo pari a 2500 compresse del farmaco anti virale Avigan. L’iniziativa è stata portata a termine grazie alla collaborazione dell’Ambasciata di San Marino a Tokyo e dell’Ambasciata di San Marino in Italia, con il supporto logistico dell’UNOPS (United Nations Office for Project Services) per facilitarne la consegna. Gli articoli sono destinati a scopi umanitari in risposta all’emergenza sanitaria, arginata nella Repubblica di San Marino ma ancora al suo picco in molti Paesi del mondo. La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri desidera ringraziare il Governo giapponese per il gesto, che ancora una volta denota la capacità degli Stati di aiutarsi a vicenda e trovare insieme soluzioni alle sfide globali come quelle poste dal covid-19.     San Marino, 31 luglio 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriPiattaforma tecnica sulla misurazione e la riduzione della perdita e dello spreco alimentarehttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014629.html Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, ha partecipato all’evento online di lancio sperimentale della “Piattaforma tecnica sulla misurazione e la riduzione della perdita e dello spreco alimentare”, organizzato dalla FAO in cooperazione con la Missione permanente di San Marino e la Missione permanente del Principato di Andorra presso le Nazioni Unite. Hanno preso parte all’evento anche il Direttore Generale della FAO, Qu Dongyu e il Ministro degli Affari Esteri di Andorra, Maria Ubach Font, oltre a rappresentanti di importanti organizzazioni, fondazioni e realtà internazionali come la Banca Mondiale, la Fondazione Rockefeller, la Global Alliance for Improved Nutrition (GAIN) e l'Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale (USAID). La Piattaforma, che consolida il lavoro della FAO compiuto insieme a vari partner, in particolare il Food Policy Research Institute (IFPRI), il G20 e la Direzione dello sviluppo e della cooperazione svizzera, si presenterà come una risorsa web dinamica di condivisione delle conoscenze sulle politiche, le buone pratiche e la misurazione e la riduzione della perdita di cibo e degli sprechi alimentari, oltre a contenere e a diffondere modelli di successo a livello globale che coinvolgono tecnologie e approcci innovativi. La Piattaforma si collega alle varie iniziative che ruotano intorno alla Giornata Internazionale di Consapevolezza sulle Perdite e gli Sprechi Alimentari, la cui prima celebrazione è prevista per il 29 settembre 2020. Promossa da San Marino e Andorra e approvata dalla 74a sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, La Giornata Internazionale si colloca a sua volta tra i progetti legati al conseguimento degli obiettivi dell'Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile. “Oltre alle ragioni pratiche e funzionali della Piattaforma – ha detto nel suo intervento il Segretario Beccari - credo che oggi sia essenziale continuare a sensibilizzare l'opinione pubblica sullo spreco alimentare, anche nel corso di una crisi sanitaria globale. Ci sono molti Paesi che sono stati duramente colpiti dal covid-19 e che stanno lottando contro le conseguenze negative, sia socioeconomiche che umanitarie, di questa pandemia. Siamo uniti in questo momento difficile e impegnativo. Ciò di cui abbiamo bisogno ora è un forte spirito di solidarietà, di amicizia tra le Nazioni e, lasciatemelo dire, di un'ONU molto forte. Infatti la pandemia ha portato a sfide significative che si traducono in un rischio per la sicurezza alimentare e la nutrizione in molti paesi”.     San Marino, 29 luglio 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriDonazione da parte della Repubblica di Maltahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014624.html Giunta oggi a San Marino un’altra manifestazione di solidarietà dall’estero, questa volta dalla Repubblica di Malta. Il Governo maltese, in una lettera del Ministero per gli Affari Esteri maltese, ha fatto pervenire all’Istituto per la Sicurezza Sociale sammarinese una donazione di 1000 tute protettive, 20.000 mascherine e 1500 visori. Tali dispositivi risultano utilissimi, poiché per quanto il covid-19 non rappresenti più un’emergenza sanitaria a San Marino, esso continua a mettere a dura prova il sistema sanitario, impegnato a mantenere alta l’attenzione alla prevenzione. La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, nel richiamare le ottime relazioni esistenti a livello bilaterale, così come l’ampia collaborazione a livello multilaterale, desidera esprimere la sua profonda gratitudine per questo gesto, ennesima manifestazione di una lunga e proficua amicizia tra San Marino e la Repubblica di Malta. Tutte le autorità coinvolte hanno profondamente apprezzato la donazione, simbolo tangibile dello sforzo collettivo e concreto che i Paesi stanno compiendo in questo momento estremamente delicato. Rimane infatti invariato, gradito e necessario quello spirito di cooperazione internazionale vissuto durante la pandemia anche per la ripresa economica e sociale dei rispettivi Paesi.     San Marino, 24 luglio 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriCerimonia di consegna medaglie ai Militi sammarinesihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014622.html Martedì 28 luglio 2020, in concomitanza con la celebrazione della Festa della Libertà, avrà luogo la Cerimonia della consegna, da parte della Ecc.ma Reggenza, delle Medaglie di Fedeltà e Anzianità Militare, Cerimonia che non si è potuta svolgere, come di consueto, il 25 marzo scorso a causa dell’emergenza sanitaria connessa alla pandemia Covid-19. La Cerimonia si svolgerà in Piazza della Libertà dove, alle ore 8.50, i Corpi Militari schierati effettueranno l’Alza Bandiera sul balcone di Palazzo Pubblico poi, dopo gli interventi celebrativi del Comandante Superiore e del Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Deputato alle Milizie, l’Ecc.ma Reggenza consegnerà le Medaglie di Fedeltà e di Anzianità Militare ai Militi che le hanno conseguite. A seguire il Giuramento delle reclute. La Cerimonia terminerà alle ore 10.15 circa con l’Ammaina Bandiera ed il rientro dei Reparti ai rispettivi Quartieri. La cittadinanza e gli organi di Informazione sono invitati a partecipare.   LA SEGRETERIA DEL COMANDO SUPERIORE   San Marino, 24 luglio 2020/1719 d.F.R.                                                                                                                          2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriPubblicato il Decreto Legge 24 luglio 2020 n.122http://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014623.html Pubblicato il Decreto Legge 24 luglio 2020 n.122, che ratifica alcune disposizioni del Decreto Legge n. 108 che sanciva la fine dell’emergenza sanitaria in Repubblica.   Per quanto attiene ai rientri dall’estero, è da oggi prevista l’estensione dell’obbligo ad effettuare il test sierologico a tutti coloro che entrino in Repubblica da Paesi non UE e non Schengen. I soggetti non residenti o non soggiornanti a San Marino sono tenuti comunque ad effettuare il test, con spese per l’esecuzione degli accertamenti clinici e dell’eventuale isolamento a carico degli stessi, a meno che non abbiano già espletato un periodo di isolamento all’ingresso di uno dei territori dell’Unione europea secondo criteri conformi ai protocolli sanitari in vigore nella Repubblica di San Marino.   L’articolo 10 del Decreto Legge n.122 dispone l’obbligo di comunicazione preventiva al Dipartimento Affari Esteri (o, nei casi di urgenza, alla Centrale Operativa Interforze) con conseguente test sierologico, in caso di provenienza da: - paesi non membri dell’Unione europea; - paesi non aderenti all’Accordo di Schengen. Pertanto, non sono soggetti a tale disposizione i viaggiatori che arrivano: - da uno dei 27 paesi UE: Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria; - da uno degli Stati parte dell’Accordo di Schengen: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera; - dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord; dal Principato di Andorra, di Monaco e dallo Stato della Città del Vaticano.   Tutti coloro che invece provengono da Paesi non in elenco, hanno quindi l’obbligo di comunicare preventivamente il proprio rientro al Dipartimento Affari Esteri o, nel caso di rientro per motivi d’urgenza, alla Centrale Operativa Interforze e in conseguenza di ciò sono sottoposti a test sierologico e, in caso di esito positivo a IgG o IgM, a tampone molecolare. In attesa dell’esito dei test è fatto obbligo al rientrante di mettersi in autoisolamento. Nel caso in cui il tampone molecolare dia esito positivo, tali concittadini o residenti sono avviati all’isolamento domiciliare. In caso di esito negativo, non incorrono in alcuna restrizione.   Le misure permangono efficaci fino al 31 dicembre.   La Segreteria di Stato e il Dipartimento Affari Esteri rimangono a disposizione dei concittadini e dei residenti che si trovano in viaggio all’estero per fornire loro assistenza e delucidazioni sulle procedure di rientro tramite l’indirizzo dipartimentoaffariesteri@pa.sm.    Scarica il Decreto Legge n. 122 Allegato 1  Allegato 2       San Marino, 24 luglio 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriAccreditati sei nuovi Ambasciatorihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014617.html Questa mattina ha avuto luogo, a Palazzo Pubblico, la cerimonia di presentazione delle Lettere Credenziali agli Eccellentissimi Capitani Reggenti, Alessandro Mancini e Grazia Zafferani, di sei nuovi Ambasciatori accreditati presso la Repubblica di San Marino.   Introdotti dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, hanno presentato le loro Lettere Credenziali alla Reggenza S.E. Chirdchu Raktabutr, Ambasciatore del Regno di Tailandia, S.E. Tomaž Kunstelj, Ambasciatore della Repubblica di Slovenia, S.E. Carlos Eugenio García de Alba Zepeda, Ambasciatore del Messico, S.E. Slavko Matanović, Ambasciatore di Bosnia Erzegovina, S.E. Carles Àlvarez Marfany, Ambasciatore del Principato di Andorra e S.E. Dror Eydar, Ambasciatore d’Israele.   Forte il sostegno al percorso di associazione con l’Unione europea nelle parole degli Ambasciatori di Slovenia, Bosnia Erzegovina e Andorra, i quali hanno inoltre sottolineato la già ampia collaborazione sia sul piano bilaterale che multilaterale in seno alle principali Organizzazioni Internazionali.   Ampia disponibilità alla collaborazione sul piano economico da parte dell’Ambasciatore del Messico, oltre che sul piano turistico e culturale. Sottolineato inoltre il forte legame tra San Marino e il popolo ebraico nelle parole dell’Ambasciatore di Israele, il quale ha ricordato con gratitudine come la piccola Repubblica abbia ospitato nel suo territorio migliaia di rifugiati durante il secondo conflitto mondiale.   La cerimonia è stata preceduta e seguita dai consueti incontri bilaterali a Palazzo Begni con il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, che si è intrattenuto a colloquio con ciascun nuovo accreditato sui temi propri del rapporto bilaterale, evidenziandone gli aspetti prioritari e le prospettive di collaborazione futura, anche sul piano del partenariato fra i rispettivi Paesi in progetti strategici.     San Marino, 23 luglio 2020/1719 d.F.R.   2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriUdienza dagli Ecc.mi Capitani Reggenti del Presidente della Fondazione Meetinghttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1014618.html Questa mattina gli Ecc.mi Capitani Reggenti, Alessandro Mancini e Grazia Zafferani, hanno accolto a Palazzo i vertici della Fondazione Meeting per l'Amicizia fra i Popoli, in particolare il Presidente Bernhard Scholz, il Direttore Generale Emmanuele Forlani e la Responsabile per le Relazioni Pubbliche Nicoletta Rastelli.   Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, accompagnato dai funzionari del Dipartimento Affari Esteri, ha sottolineato per l’occasione il forte legame che da oltre quarant’anni lega la Repubblica di San Marino al Meeting, divenuto nel tempo una delle maggiori occasioni annuali di incontro, di dialogo e di approfondimento delle principali tematiche internazionali, sempre nello spirito di favorire la conoscenza, il progresso e la convivenza pacifica fra i popoli.   “La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri –ha detto il Segretario di Stato Beccari - attraverso questo incontro preliminare, desidera richiamare l’amicizia autentica che lega il Meeting alle Istituzioni sammarinesi le quali, fin dalle prime edizioni, sono state partner istituzionali e presenza stabile”.   A causa del covid-19, il Meeting -quest’anno nella sua Special Edition- cambierà sede e modalità esecutive, svolgendosi al Palacongressi invece che alla Fiera di Rimini e presentandosi prevalentemente in formato digitale tramite collegamenti online con enti, istituzioni e protagonisti internazionali della vita economica, politica, culturale e finanziaria. Tale trasformazione non modifica comunque i suoi assetti e le sue linee portanti.   “Privi di meraviglia restiamo sordi al sublime” è il titolo dell’edizione di quest’anno, da un frase del filosofo ebreo Abraham Joshua Heschel, scelta con l’intento di dare valore alla meraviglia con cui la realtà ci tocca e ci sorprende nonostante le difficoltà, se solo la si sa cogliere. Messaggio di particolare rilievo, soprattutto se messo in relazione alle difficoltà legate alla pandemia.   “Abbiamo infatti assistito nei mesi scorsi – ha continuato il Segretario di Stato Beccari, nel suo discorso dinnanzi alla Reggenza e agli ospiti -  ad una successione di atteggiamenti di meraviglia e stupore nei confronti delle tante risorse umane che con dedizione, abnegazione e tanto cuore hanno dato prova di altruismo, di generosità e del valore dell’esistenza umana”.   “C’è la necessità di contributi alti e di stimoli utili ad affrontare questo complesso presente dalle tante contraddizioni, anche nel rapporto con la natura e in particolare in relazione alla pandemia”, ha detto il Presidente Scholz. “Quando la storia porta delle grandi sfide, bisogna saper rispondere”.   “Il rapporto della Repubblica con il Meeting si fonda proprio sull’attenzione costantemente rivolta alla persona – hanno detto gli Ecc.mi Capitani Reggenti - sull’impegno a promuovere momenti di confronto e di dialogo che, siamo convinti, sia tanto più ampio e proficuo quanto più si svolge tra voci e posizioni diverse accomunate dalla convinzione che non vi sia altra strada percorribile se non quella del dialogo e della cooperazione per affrontare le impegnative sfide a cui l’umanità oggi è chiamata”.         San Marino, 23 luglio 2020/1719 d.F.R. 2020-08-09itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari Esteri