Segreteria di Stato per gli Affari Esteri - Repubblica di San Marinohttp://www.esteri.sm/on-line/rss.jsp?instance=2&channel=1000002&idArticleLevel=1000010&size=10&idXsl=3&node=1000042Notizie e comunicati della Segreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino all'esame sui diritti umanihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007051.html Elogiato l'impegno, i progressi compiuti e le disposizioni approvate dal Paese sulla base delle raccomandazioni espresse dal Consiglio dei Diritti Umani dell'ONU nel precedente ciclo di valutazione (2010)   2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino all'esame del Consiglio dei Diritti Umanihttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007046.html Il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, partirà domani per Ginevra, dove hanno sede l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani e altri importanti organismi della Famiglia ONU, per guidare la delegazione sammarinese che comparirà mercoledì prossimo davanti al Gruppo di Lavoro UPR (Universal Periodic Review – Esame Periodico Universale) del Consiglio dei Diritti Umani.San Marino è uno dei quattordici Stati che saranno esaminati dal Gruppo di Lavoro durante la sessione che si apre oggi e che si chiuderà il 7 novembre prossimo. La situazione dei diritti umani a San Marino sarà vagliata, per la seconda volta, dal Consiglio dei Diritti Umani dell’ONU. Il rapporto, che verrà poi adottato nel febbraio 2015, sarà infatti il secondo dopo quello adottato dal Consiglio il 10 giugno 2010, contenente una serie di raccomandazioni rivolte al nostro Paese. Dall’adozione del rapporto nel 2010 ad oggi diverse sono state le disposizioni approvate da San Marino sulla base delle raccomandazioni espresse dal Consiglio dei Diritti Umani, così come delle indicazioni di altri organismi internazionali di monitoraggio. Di tali disposizioni San Marino ha dato conto nel rapporto nazionale che ha presentato a metà luglio scorso e che costituirà uno dei documenti alla base del dibattito di mercoledì. San Marino relazionerà alla presenza degli Stati membri e Osservatori delle Nazioni Unite, dei rappresentanti delle maggiori ONG e della società civile; nello specifico saranno i progressi compiuti nel campo dei diritti umani dal 2010 ad oggi i temi caldi sui quali il Segretario di Stato Valentini si soffermerà nel corso dell’esposizione, anche in risposta alle domande degli Stati partecipanti, con particolare attenzione alle modifiche legislative intervenute, agli strumenti internazionali ratificati e alle politiche attuate. Nel pomeriggio del 31 ottobre, i tre paesi relatori (troika) per l’Esame Periodico Universale di San Marino (Burkina Faso, Cile e Cina) presenteranno al Gruppo di Lavoro il rapporto sulla situazione del nostro Paese, contenente raccomandazioni sulle quali il Governo di San Marino dovrà esprimersi. Il rapporto finale dovrà poi essere adottato nella sessione plenaria del Consiglio dei Diritti Umani di febbraio 2015, attraverso un’apposita risoluzione. La sessione sarò trasmessa in rete all’indirizzo http://webtv.un.org a partire dalle ore 14.30 di mercoledì 29 ottobre.Il rapporto nazionale è stato preparato dal Dipartimento Affari Esteri con la collaborazione delle Segreterie di Stato competenti - Affari Interni, Sanità, Lavoro, Istruzione - e degli Uffici amministrativi dei settori interessati. San Marino, 27 ottobre 2014/1714 d.F.R.   2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino devolve un contributo al CERF in aiuto alla popolazione irachenahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007045.html San Marino, ancora una volta, ha deciso di essere vicino alle popolazioni che soffrono. Risale a fine agosto l’adozione, da parte del Congresso di Stato, della delibera che assegna un contributo di 8.000 Euro in favore della popolazione dell’Iraq, legittimata proprio in questi giorni dai competenti uffici amministrativi sammarinesi. La situazione delle minoranze religiose nel nord del Paese islamico è ogni giorno più drammatica: quotidianamente si consumano dei veri e propri massacri, con una ferocia che porta in sé i germi di una distruzione di massa. Per non lasciare vincere il silenzio su una situazione che supera l’inimmaginabile, San Marino ha ripetutamente levato la propria voce contro quanto sta avvenendo ai danni di migliaia di iracheni. Lo ha fatto nelle sedi preposte, associandosi agli appelli della comunità internazionale, per una presa di coscienza collettiva su un dramma umanamente inaccettabile, che mette seriamente a repentaglio la già precaria condizione di sicurezza nell’intera area mediorientale.La decisione di devolvere un contributo di aiuto umanitario al Fondo Centrale di interventi di urgenza – CERF è un atto concreto di vicinanza solidale. La somma andrà ad alimentare il Fondo di emergenza istituito dall’ONU allo scopo di accelerare e rendere più efficienti le operazioni di aiuto umanitario nel Paese. Il Fondo, che viene sostenuto esclusivamente da contributi volontari, è uno degli strumenti in mano alla Comunità Internazionale; permette di mobilitare risorse per le crisi umanitarie definite più urgenti, fra le quali, in questo preciso momento, la tragica situazione in cui versano migliaia di appartenenti a minoranze religiose in Iraq. San Marino, 27 ottobre 2014/1714 d.F.R.  2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriComunicato congiunto Segreterie Esteri, Finanze e MEFhttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007047.html Nella giornata di giovedì 23 ottobre, a Roma, presso il Ministero Finanze di via XX Settembre, si è tenuto un incontro fra una delegazione della Repubblica di San Marino, guidata dai Segretari di Stato alle Finanze e agli Affari Esteri, e una rappresentanza ai massimi livelli del Ministero per le Finanze Italiano. Nell’ottica del proseguimento del percorso di completa armonizzazione delle relazioni economiche e finanziarie tra le due giurisdizioni, l’incontro ha affrontato diversi temi concreti sul piano bilaterale, con reciproca soddisfazione. La cooperazione internazionale, nonché la convergenza agli standard internazionali, specie in materia antiriciclaggio, fiscale e finanziaria da parte di San Marino, rappresentano il contesto nel quale le relazioni tra le due Repubbliche risultano profondamente rinnovate e rafforzate, con particolare evidenza negli ultimi dodici mesi, con la ratifica e l’entrata in vigore degli accordi bilaterali in materia di doppie imposizioni, di cooperazione economica e di cooperazione finanziaria. In particolare, si sono concretizzate tutte le condizioni per l’imminente inserimento di San Marino nella “white list” dei paesi che consentono un adeguato scambio di informazioni con l’Italia (D.M. 4 settembre 1996).Il confronto proseguirà nelle prossime settimane per finalizzare altri ambiti di collaborazione per la sostenibilità della Repubblica di San Marino a forme più rafforzate di cooperazione fiscale dal 2017, con l’adesione all’early adopters group. San Marino, 25 ottobre 2014/1714 d.F.R.   2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriPrecisazione sul lancio dell'Agenzia ANSAhttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007030.html La Segreteria di Stato agli Affari Esteri desidera intervenire sul lancio dell'Agenzia ANSA circa l'acquisizione di documenti da parte della Polizia giudiziaria su ordine della Magistratura sammarinese. Ciò non deve destare scalpore e non deve essere interpretato come una perquisizione, bensì come la collaborazione di un ufficio della pubblica amministrazione con il potere giudiziario. Il Tribunale sammarinese, nell'ambito di procedimenti penali in corso, ha richiesto al Dipartimento Affari Esteri l'acquisizione di documentazione agli atti dello stesso e il Dipartimento ha puntualmente ottemperato a quanto domandato. Tanto gli atti dei giudici quanto la documentazione sono stati notificati e consegnati attraverso agenti del Nucleo Antifrode della Polizia Civile incaricati dal Tribunale. San Marino, 22 ottobre 2014/1714 d.F.R.   2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino verso Expo 2015http://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007028.html Domani, 23 ottobre, alle ore 18.30, a Roma presso il Complesso del Vittoriano, si terrà l’inaugurazione della mostra “La Repubblica di San Marino si presenta”. Nell’ambito di “Roma verso Expo 2015”, progetto di lancio della grande esposizione universale promosso delle Autorità politico-istituzionali della Capitale, San Marino è stato invitato, insieme ad altri 146 Paesi, a presentare in anteprima il proprio progetto di partecipazione all’Expo. Fino al 9 novembre la Sala Giubileo del Vittoriano ospiterà una mostra composta da pannelli descrittivi e cimeli storici sammarinesi - alcuni dei quali per la prima volta in esposizione - a testimonianza della lunga tradizione di democrazia e di libertà del Paese, attestate a livello internazionale. Mostre, spazi informativi e degustazioni di prodotti tipici presenteranno le eccellenze produttive, culturali e turistiche del territorio.Domani da San Marino giungerà a Roma una nutrita delegazione di Governo che, alla presenza del Sindaco di Roma, dell’Assessore Capitolino a Roma Produttiva e dell’Ambasciatore di San Marino, inaugurerà la mostra. Fra gli invitati che hanno già confermato la propria adesione anche rappresentanti di Ministeri italiani e del corpo diplomatico e consolare accreditato al Quirinale. San Marino, 22 ottobre 2014/1714 d.F.R.  2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriPrecisazione in caso di furto o smarrimento di passaporto all'esterohttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007029.html In riferimento al recente episodio di smarrimento di passaporti che ha visto coinvolti due sammarinesi in vacanza negli Stati Uniti d’America - fatto che avrebbe reso impossibile l'imbarco sul volo di rientro - la Segreteria di Stato e il Dipartimento per gli Affari Esteri, dopo aver assicurato il rientro in territorio dei concittadini anche grazie alla proficua collaborazione esistente fra gli uffici sammarinesi e le reti consolari all’estero, nonché al prezioso supporto delle Autorità diplomatiche e consolari italiane, ribadiscono la procedura da seguire in casi simili, per evitare che in futuro possano riproporsi fatti analoghi. Si precisa che i Consolati sammarinesi non sono abilitati al rilascio di documenti di identità o di viaggio; pertanto, in caso di smarrimento o furto di passaporto, dopo aver presentato regolare denuncia di smarrimento o sottrazione dello stesso alle competenti Autorità di Polizia, il viaggiatore dovrà rivolgersi alla sede consolare italiana più vicina per chiedere il rilascio di un documento di viaggio provvisorio, l’emergency travel document (ETD), previsto dalla normativa comunitaria, che l’Italia rilascia anche ai cittadini sammarinesi e che consente il rientro in Italia. Nel caso in cui il furto o lo smarrimento avvenisse in un paese in cui è presente una sede consolare o diplomatica sammarinese, il rappresentante di San Marino è tenuto ad assistere il concittadino nei contatti con la sede italiana. Un elenco aggiornato dei rappresentanti diplomatici e consolari sammarinesi e la relativa competenza territoriale è consultabile sul sito web degli esteri www.esteri.sm nella sezione “Corpo diplomatico e consolare sammarinese”.In caso di emergenza, il Dipartimento Affari Esteri (nei giorni feriali e in orario diurno) e la Centrale Operativa della Gendarmeria (nei giorni festivi e in orario notturno) rimangono comunque a disposizione per fornire supporto ai concittadini che si trovano in viaggio all’estero. San Marino, 21 ottobre 2014/1714 d.F.R.   2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino raccontato in "TG 2 Storie"http://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007004.html La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri informa che domenica 19 ottobre, alle ore 00.35, nella rubrica “Tg2 Storie” andrà in onda un servizio a cura di Luciano Ghelfi dedicato a San Marino.Il reportage, della durata di quasi 7 minuti, è stato realizzato fra il 30 settembre e il 1° ottobre scorsi, in occasione della Cerimonia di Insediamento degli Ecc.mi Capitani Reggenti. Luciano Ghelfi, giornalista parlamentare, ha saputo cogliere gli aspetti della tradizione unendoli all’attualità del Paese, con indiscussa professionalità e con il massimo rispetto per le Istituzioni sammarinesi. Uno stralcio di tale servizio è già andato in onda nel corso dell’edizione serale del TG2 del 1° ottobre scorso. San Marino, 17 ottobre 2014/1714 d.F.R.  2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriSan Marino aderisce alla Giornata Mondiale dell'Alimentazionehttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007001.html La Rappresentanza Permanente della Repubblica di San Marino presso la FAO parteciperà, a nome del Governo, alla Giornata Mondiale dell’Alimentazione, che si svolgerà il 16 ottobre presso la sede della FAO a Roma. La Giornata Mondiale dell’Alimentazione, istituita 35 anni fa dai membri dell’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura dell’ONU, viene celebrata ogni anno in oltre 150 paesi, ed è organizzata congiuntamente dalla FAO, dal Fondo Internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD) e dal Programma Alimentare Mondiale (WFP). Il tema scelto per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione di quest’anno è “Agricoltura familiare: nutrire il mondo, preservare il pianeta”. Il 2014 è stato, infatti, designato “Anno internazionale dell'agricoltura familiare” in occasione della 66° sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. L'iniziativa, guidata dalla FAO, punta a innalzare il profilo dell'agricoltura familiare e dei piccoli agricoltori del mondo, richiamando l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale sul suo decisivo contributo nella lotta alla fame e alla povertà, alla sicurezza alimentare, al miglioramento delle condizioni di vita e alla protezione dell’ambiente e della biodiversità. In relazione alla Giornata Mondiale dell’Alimentazione, durante la prossima settimana si svolgerà una serie di eventi dedicata alla sicurezza alimentare e, in chiusura delle celebrazioni, domenica 19 ottobre si correrà la “Hunger Run”, la maratona contro la fame organizzata dalla FAO insieme alle altre Agenzie delle Nazioni Unite che hanno sede a Roma (WFP, IFAD e Bioversity International), conil supporto tecnico del “Gruppo Sportivo Bancari Romani”. L’evento sportivo, nato per sensibilizzare l’opinione pubblica e i cittadini sul tema della lotta alla fame nel mondo, devolverà il ricavato ottenuto dalle iscrizioni ai programmi di alimentazione scolastica del WFP. Una delegazione di atleti sammarinesi parteciperà alla gara podistica competitiva sulla distanza di 10 km e alla manifestazione a passo libero non competitiva di 5 km per le vie del centro storico di Roma.  San Marino, 15 ottobre 2014/1714 d.F.R. 2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari EsteriValentini a colloquio con l'Ambasciatore di Somaliahttp://www.esteri.sm/on-line/home/news/articolo1007003.html Il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, ha accolto oggi, a Palazzo Begni, l’Ambasciatore della Repubblica Federale di Somalia accreditato in Italia, Mussa Hassan Abdulle.S.E. Abdulle ha riferito della situazione nel suo Paese natale, per lunghi decenni protagonista di una guerra civile devastante, che ha portato al tracollo delle istituzioni e alla diaspora dei suoi abitanti. Negli ultimi mesi, grazie soprattutto agli interventi delle numerose missioni di pace, il Paese ha compiuto passi importanti verso il consolidamento del suo assetto democratico interno, con ricadute anche sul piano internazionale: con diversi Paesi sono state riallacciate le relazioni che negli anni erano state interrotte e con tanti altri si cercano ora elementi di condivisione. Valentini ha spiegato come il nostro Paese sia particolarmente sensibile alla cooperazione internazionale; nel caso specifico della Somalia, sia attraverso iniziative governative di sostegno economico, sia tramite interventi a carattere spontaneo e volontaristico sul territorio. Sul piano diplomatico, Valentini ha valutato come esistano oggi tutte le condizioni affinché i due Paesi possano stringere relazioni ufficiali: “nonostante le difficoltà di un recente passato, oggi la situazione interna, maggiormente chiara e definita, ci facilita nell’individuare un interlocutore”. Si tratta – ha continuato il Responsabile agli Esteri - di “dare un’opportunità in più ad un Paese che cerca di risollevarsi, offrendo il nostro personale contributo al suo percorso democratico e quindi maggiori possibilità di accreditamento internazionale”. San Marino, 15 ottobre 2014/1714 d.F.R.   2014-11-01itNome responsabileReferenzaKeywordsSegreteria di Stato per gli Affari Esteri